heart
  • Qualità Professionale
  • Ottima assistenza clienti
rosette
  • 100% di Feedback Positivi
  • Amazon e eBay
flag-circle
  • Prodotto nel Regno Unito
  • Con l'utilizzo dei materiali più pregiati
heart
  • Qualità Professionale
  • Ottima assistenza clienti
rosette
  • 100% di Feedback Positivi
  • Amazon e eBay
flag-circle
  • Prodotto nel Regno Unito
  • Con l'utilizzo dei materiali più pregiati

15 accorgimenti per vendere bene a una fiera dell’artigianato

L’obiettivo primario, quando decidi di partecipare a una fiera dell’artigianato, è quello di vendere i tuoi prodotti e guadagnare. Ma vuoi anche che la gente si ricordi di te affinché possa trovarti successivamente sulla tua pagina Facebook, sul tuo sito web o su Etsy, ecc. Ecco alcuni consigli per avere successo alla tua prossima fiera dell’artigianato.

  1. CURA LA PRESENTAZIONE!

La presentazione è tutto! La prima impressione del tuo acquirente sarà spesso determinante per il successo o l’insuccesso di una vendita. Al momento dell’allestimento, pensa a come il tuo stand si presenterà ai visitatori. Vorresti offrire un’ampia scelta di articoli, in una vasta gamma di fasce di prezzo, senza sovraccaricare il tuo banco. Sicuramente vorrai usare TUTTO lo spazio disponibile – compreso lo spazio verticale.

Usa delle tovaglie per coprire il banco, delle cassette di legno per aggiungere un po’ di profondità e dei « ripiani », utilizza vecchie valigie di pelle aperte per aggiungere un briciolo di esotismo, investi in un manichino…. Più il tuo stand sarà ben fornito (senza essere sovraccarico), più sarà attraente.

  1. FORNISCI UNO SPECCHIO

Predisponi uno specchio ! Cerca di avere uno specchio di buone dimensioni con una cornice invece di uno specchio a mano. Ovviamente, se non è possibile avere uno specchio grande, uno portatile è meglio di niente.

  1. INFORMA SULLA TUA AZIENDA

Metti dei biglietti da visita in vari posti. Disponine una pila nella parte anteriore del banco e distribuisci un biglietto per ogni oggetto acquistato. Se i clienti non fanno acquisti, puoi dare anche a loro un biglietto da visita.

  1. ESPONI IL PREZZO DI TUTTI I TUOI ARTICOLI

Per un cliente è sgradevole chiedere un prezzo. Infatti, il più delle volte, i clienti non lo chiederanno, e perderai la vendita. Pensa ai tuoi clienti – o a te stesso!

  1. SII DISPONIBILE

È fondamentale essere disponibile nei confronti dei tuoi clienti, ma non troppo ! Quando i clienti fanno acquisti, spesso vogliono essere lasciati in pace, ma avranno anche delle domande e il venditore deve essere ben disposto. Stabilisci un contatto visivo, sorridi e saluta, analizza la reazione della persona. Il linguaggio del corpo ti dirà se intende continuare la conversazione o semplicemente acquistare.

  1. COSA VENDERE ?

Pensa alla stagione. Di cosa avrà bisogno la gente nei prossimi mesi ? A ottobre, gli articoli migliori sono quelli di Natale, mentre a marzo potresti forse proporre degli articoli per Pasqua. In estate, i clienti cercano dei prodotti adatti.

Le linee esclusive possono dare alla gente l’impressione di possedere qualcosa che pochi altri avranno. Puoi adattare i prodotti a una nicchia specifica o consentire la personalizzazione affinché le persone abbiano l’impressione che il prodotto sia stato realizzato esclusivamente per loro. Ad esempio, personalizzare delle spillette allo stand è assolutamente possibile con una macchina per spille !

  1. INDOSSA I TUOI ARTICOLI, SE POSSIBILE

Hai una selezione di spille da vendere ? Indossane almeno una ! Prova a esporre gli oggetti nel modo in cui verrebbero indossati o utilizzati al meglio.

  1. PENSA AL PACKAGING !

Spendere un po’ di soldi per offrire un packaging di qualità contribuisce enormemente alla professionalità del tuo marchio. Il packaging non deve essere necessariamente costoso per essere efficace. Fornisci inoltre alcune istruzioni di manutenzione, stampate su carta normale e ritagliate su misura (e assicurati di includere il nome della tua azienda a fini di marketing).

  1. ACCETTA LE CARTE DI CREDITO !

Se possibile, accetta le carte di credito. Indica chiaramente che non accetti solo contanti ma anche carte di credito.

  1. CREA UN BOOK FOTOGRAFICO DEI TUOI PRECEDENTI LAVORI

In occasione di una presentazione a una fiera dell’artigianato, hai appena uno spazio limitato a tua disposizione. Perché non creare un book fotografico con copertina rigida che presenti le tue creazioni migliori ?

Lascialo aperto alla pagina giusta con il/i tuo/i design più popolare/i.

  1. OFFRI UN OMAGGIO PER OGNI ACQUISTO DI…

Se disponi di piccoli articoli, come anelli per bambini o magneti per frigorifero, pensa all’idea di metterne alcuni in un cesto speciale con l’etichetta « omaggio con un acquisto superiore a 50 € ». Tu stabilisci l’importo richiesto, ma se qualcuno spende 40 € o 45 €, può darsi che acquisti un altro oggetto da 10 €, anche solo per ricevere l’omaggio.

  1. COMUNICA !

Prenditi anche il tempo per conoscere i tuoi vicini, potresti ricevere delle informazioni sulle prossime fiere dell’artigianato, dei consigli sulla disposizione degli articoli e suggerimenti sui prezzi, ecc.

  1. NON PROPORRE TROPPI ARTICOLI

Non proporre tutti i tuoi articoli sullo stand, ma riforniscilo man mano che vengono venduti.

  1. NON CONCENTRARTI SOLTANTO SULLE VENDITE

Ovviamente, sei lì per guadagnare, ma cerca di non concentrarti soltanto sulle vendite. Concentrati invece sul piacere, sulla conoscenza di nuove persone e sull’apprendimento esperienziale.

  1. CREA IN LOCO

Uno degli interessi dell’artigianato sta nella sua autenticità. In un mondo in cui il virtuale è onnipresente, i potenziali clienti sono alla ricerca di esperienza. Gradiranno, per quanto possibile, vedere come vengono prodotte le tue creazioni. Con una pressa per spille, ad esempio, puoi creare in loco spille, magneti, apribottiglie…

Quali sono i fattori che contribuiscono al tuo successo durante una fiera dell’artigianato? Faccelo sapere per condividerlo in questo articolo !