heart
  • Qualità Professionale
  • Ottima assistenza clienti
rosette
  • 100% di Feedback Positivi
  • Amazon e eBay
flag-circle
  • Prodotto nel Regno Unito
  • Con l'utilizzo dei materiali più pregiati
heart
  • Qualità Professionale
  • Ottima assistenza clienti
rosette
  • 100% di Feedback Positivi
  • Amazon e eBay
flag-circle
  • Prodotto nel Regno Unito
  • Con l'utilizzo dei materiali più pregiati

Posti per vendere prodotti artigianali online

Fare i primi passi sul mercato dell'artigianato online può essere scoraggiante. Abbiamo messo insieme alcuni consigli e suggerimenti per aiutarti all'inizio del processo - individuando i posti migliori per vendere prodotti artigianali online.

posti per vendere prodotti artigianali online

Vendere i tuoi oggetti artigianali online è un ottimo modo per trasformare ciò che potrebbe essere iniziato come hobby in un’attività redditizia. Se la vendita di prodotti fatti a mano agli eventi sta procedendo davvero bene, non dovresti perdere l’occasione offerta dalla vendita di oggetti artigianali online. Qualunque cosa tu venda, dalle spille su misura alle fodere per cuscini fatte in casa, là fuori ci sono tante storie di successo di persone che hanno dedicato il proprio tempo a vendere i propri manufatti online.

La maggior parte delle piattaforme sono davvero semplici per chi è agli inizi e rappresentano un ottimo modo per dare visibilità ai tuoi prodotti. Ma ci sono un bel po’ di siti tra cui scegliere quando si tratta della fase della vendita, e può essere difficile individuare i posti migliori per vendere oggetti artigianali online. Ti abbiamo reso il tutto un po’ più semplice!

Etsy

Questo non dovrebbe sorprenderti – è il più grande e più noto marketplace per la vendita di prodotti artigianali.

Si tratta di un sito con sede negli Stati Uniti che è stato fondato nel 2005, e da allora ha conquistato un ampio pubblico di acquirenti che ora ammontano a circa 30 milioni. C’è un traffico consolidato verso il sito e la possibilità di mostrare i propri prodotti a un sacco di persone, ma la sua portata può essere ovviamente anche uno svantaggio; con così tanti prodotti presenti, può essere più difficile per i tuoi oggetti distinguersi dalla massa.

I negozi Etsy sono davvero facili da allestire e viene garantita una buona assistenza ai venditori da parte del team di Etsy. Per quanto riguarda le tariffe, si paga 0,20$ (circa 0,17€) per l’inserzione di un articolo, che resta attiva per quattro mesi o fino alla vendita. Dopodiché, pagherai il 3,5% del prezzo di vendita quando viene venduto.logo di etsy

Folksy

Folksy viene spesso definito l’equivalente britannico di Etsy. Si tratta di un sito meno noto con circa 6000 venditori e all’incirca 250.000 visite al mese. Come per Etsy, è molto semplice allestire un negozio e non è previsto nessun costo di iscrizione. Invece, pagherai 15 penny per l’inserzione di un articolo per quattro mesi e poi il 6% del prezzo di vendita. Se il tuo negozio decolla, iscriverti a Folksy Plus sarà una buona idea in quanto non dovrai pagare la tariffa di inserzione di 15 penny (anche se continuerai a pagare la commissione del 6% sulle vendite).

Not on the High Street

Vendere su Not on the High Street può essere un po’ più complicato rispetto ad altri siti; è più difficile entrare a farvi parte perché sono selettivi riguardo agli articoli che vengono venduti sul sito – vogliono che tutto sia di alta qualità. Se pensi di avere le carte in regola, candidati sul loro sito e aspetta di ricevere una risposta da qualcuno del loro team.

Se vieni accettato, è prevista una quota di avviamento di 199£, e il 25% su ogni vendita, i prezzi delle commissioni sono superiori a quelli di alcuni siti concorrenti.

Craftsy

Se sei appassionato di cucito, vale la pena dare un’occhiata a Craftsy. Anche se non puoi vendere i tuoi prodotti direttamente, puoi vendere tutti i modelli che hai ideato e, soprattutto, venderli è gratuito!

 

 

 

 

Dawanda

Dawanda è una piattaforma tedesca avviata nel 2006, con milioni di prodotti artigianali disponibili in tutto il mondo.

Ha una community di supporto disponibile che è attiva nei suoi forum, ma le tariffe di inserzione e di vendita possono variare a seconda del costo dell’articolo che stai vendendo, quindi vale la pena di documentarsi un po’ di più sulle specifiche.

Amazon Handmade

Forse non sapevi che Amazon ha una piattaforma relativamente recente sulla quale è possibile acquistare e vendere prodotti fatti a mano.

Amazon Handmade è stata fondato nel 2015 e sembra progettato per fare concorrenza a Etsy. Fino al 31 dicembre 2018, la commissione di vendita mensile di 25£ è stata revocata, ma c’è una commissione per segnalazione del 12% su qualsiasi vendita effettuata.

Sembra che possa essere una valida aggiunta agli altri siti qui elencati, ma alcune persone pensano che non andrà a buon fine. Ad esempio, Amazon è tutto incentrato sul farti arrivare prodotti economici in fretta, il che non è necessariamente l’ethos che gli artigiani – e gli acquirenti – necessariamente vogliono.

Apri il tuo sito personale

Se nessuno di questi posti per vendere prodotti artigianali online soddisfa tutti i tuoi requisiti, c’è sempre l’opzione di aprire il tuo sito personale.

Anche se questa scelta potrebbe non essere troppo fattibile se sei solo agli inizi, per le attività più affermate che vendono una notevole quantità di oggetti artigianali, questa è probabilmente la soluzione migliore. Si tratta di un’iniziativa commerciale più seria e quindi richiede ovviamente molto più tempo iniziale e spese, ma ti farà risparmiare nel lungo periodo, poiché non pagherai nessuna tariffa per le inserzioni degli articoli, né spese di commissione.

Speriamo di averti dato qualche idea sui posti migliori per vendere prodotti artigianali online – facci sapere come sta andando!